usato

News

SWAY



SWAY: UN DESIGN RADICALE PER RIPENSARE LA BERLINA COMPATTA 

• Il design osa e introduce un linguaggio innovativo
• Le provocatorie linee esterne si combinano agli interni elegantemente semplici
• Creata per portare una visione fresca e di alto livello nel segmento delle berline compatte

 

Un approccio innovativo al design ed alla pianificazione dei prodotti ha dato la luce a modelli dirompenti come Qashqai e Juke, due delle storie di maggior successo nel panorama automobilistico internazionale degli ultimi anni.

Cosa potrebbe accadere se Nissan decidesse di seguire lo stesso pensiero radicale e applicare gli stessi standard di qualità nel più importante ambito di mercato in Europa, quello delle piccole berline?

Presentata al Salone di Ginevra, Sway anticipa l'aspetto che potrebbe avere la futura generazione di modelli compatti Nissan se il costruttore decidesse effettivamente di applicare il suo innovativo linguaggio estetico alle berline europee. La concept car è stata progettata appositamente per rispondere ai gusti dei guidatori europei: è emotivamente coinvolgente, trendy e attraente.

Sway si propone di portare una ventata di novità nel segmento delle berline compatte, un settore di mercato generalmente tradizionalista. Con le sue linee decise, il frontale innovativo, gli interni elegantemente semplici e l'uso audace di colori sofisticati, il concept presenta un design coraggioso ed emozionale.

C'è un senso generale di unità e armonia, ma con un brio inaspettato in questo segmento. Agli interni, ad esempio, sono state applicate tecniche generalmente utilizzate nell'architettura industriale, come gli elementi strutturali in alluminio che incarnano semplicità e forza, ma anche attenzione ai dettagli e utilizzo del colore e di materiali associati a prodotti d'eccellenza.

Gli esterni combinano invece quattro elementi altamente distintivi, la griglia anteriore a V, il tetto sospeso, i fari a boomerang e il montante C discendente, a dar forma a un nuovo stile di design già presente nel concept di Nissan Lannia presentato lo scorso anno all'Auto China 2014 di Pechino, così come nella nuova Murano lanciata di recente negli Stati Uniti. Sway rappresenta la prima volta in cui questo nuovo linguaggio di design viene espresso in una berlina compatta, e i futuri modelli Nissan in diversi segmenti di mercato in tutto il mondo abbracceranno questa dichiarazione di stile.

La linea di Sway parte dalla griglia a V, montata nella parte anteriore in basso, tra i doppi paraurti a V. La griglia è il punto di partenza di un contorno audace che si ripiega sul cofano e sulle ruote anteriori prima di scendere drasticamente verso il centro delle portiere anteriori. Sale quindi verso la parte posteriore dell'auto, conferendo al profilo laterale una forma flessuosa

e si siede decisa sul cofano prima di lanciarsi in un contorno più definito e marcato lungo la linea di cintura chiusa dal sottoporta triangolare.

Accanto alla griglia a V si sviluppano i fari a boomerang. In genere la forma a boomerang si crea utilizzando fari a LED in una forma più convenzionale: in questo caso, i fari hanno la tipica linea, mentre i LED creano l'effetto di un paio di occhi che guardano.

Le luci di coda dalla caratteristica forma a boomerang sono altrettanto drammatici e incorniciano gli elementi a tre quarti posteriori. Il doppio terminale di scarico trapezoidale emerge sui due lati della targa verso il centro della sezione posteriore anziché sotto il paraurti.

Le complesse portiere posteriori ospitano l'ampio sottoporta e la linea di cintura, nonché i parafanghi bombati che coprono le ruote posteriori. Un movimento ascendente verso la linea dei finestrini posteriori riduce al minimo il montante C tra la portiera e il tetto sospeso. Per agevolare l'ingresso e l'uscita, questa concept car non presenta alcun pilastro B centrale e portiere posteriori con cerniera posteriore.

Un'altra caratteristica del nuovo linguaggio di design Nissan è il tetto sospeso, che questa volta si esprime in un tetto panoramico in vetro, incorniciato da un'ampia struttura a C che corre dai montanti A lungo il lato del tetto verso il collegamento incrociato posteriore sopra il lunotto. Nella concept car questa struttura è messa in evidenza dall'uso di un arancione vivo che contrasta con il grigio-blu della scocca.

La caratteristica struttura a X deformata al centro del tetto con il punto di intersezione della X sopra i sedili anteriori conferisce maggiore rigidità.  

Il tetto in vetro apporta due principali vantaggi: i passeggeri all'interno possono sperimentare una sensazione di libertà e spazio, mentre chi è all'estero può ammirare gli interni.

Sway inoltre è unica nella sua combinazione di colori interni ed esterni.

Il colore esterno dell'auto è un grigio con un tocchi di blu visibili alla luce, armonizzati da un arancione contrastante. La sofisticata combinazione di colori risalta meravigliosamente nel paesaggio urbano europeo.

Gli interni sono di un blu più scuro con colori avorio e arancione ad alto contrasto che richiamano l'esterno per conferire uniformità.

Ispirata all'auto da esposizione IDx presentata per la prima volta al Motor Show di Tokyo nel 2013,  Sway adotta e sviluppa il design interno della plancia con effetto di planata.

La forza trainante dietro la forma a effetto di planata è la sua elegante semplicità. Il risultato sono interni in cui la funzione diventa prioritaria e in cui niente ha uno scopo puramente decorativo.

Gli elementi strutturali, ad esempio, vengono mostrati come tali. Le maniglie delle porte sono progettate per integrarsi nelle sospensioni in alluminio in vista. Anche il volante a tre razze ha un carattere essenziale, con una sezione inferiore squadrata e razze in alluminio.

Il guidatore ha davanti solo due strumenti di base, mentre tutte le altre funzioni sono raccolte su un ampio pannello trapezoidale al centro della plancia visibile e utilizzabile sia dal guidatore che dal passeggero anteriore.

I sedili leggeri vantano una struttura in alluminio, ancora una volta in vista, e sono rivestiti in tessuto simil-camoscio di alta qualità parzialmente accentuato da materiale effetto perla cucito con tecniche generalmente usate per le borse di lusso. Lo schema dei colori vede l'uso di blu scuro e arancione all'interno, in perfetto abbinamento con l'esterno.

Nonostante sia un'auto compatta, l'assenza di ingombri, l'eliminazione del pilastro B e l'uso di strutture semplici ma eleganti fanno apparire l'interno più ampio di quanto ci si aspetti.

“Sway porta avanti la nostra tradizione nello sfidare lo status quo nei segmenti di mercato introducendo prodotti freschi, caratteristici e di impatto, come nel caso di Qashqai e Juke.

“Con questa nuova concept car per Ginevra, stiamo provando a vedere come Nissan possa portare idee fresche nel segmento delle berline compatte” ha spiegato Shiro Nakamura, Vicepresidente senior per il Design e Direttore creativo di Nissan Motor Co. Ltd.

Paul Willcox, Presidente di Nissan in Europa, ha dichiarato: “Nissan è in marcia. Il marchio incarna una visione audace e innovativa nel mercato automobilistico europeo, anzi, in tutto il mondo, e la nostra crescita in Europa è guidata da nuovi straordinari prodotti definiti da uno straordinario design. Sway sottolinea l'importanza che il design riveste per Nissan nel creare il marchio e nel guidare la crescita.” 

Dimensioni di Sway (mm)

Lunghezza

4,010

Larghezza

1,780

Altezza

1,385

Passo

2,570

 ***

Nissan in Europa
Nissan è uno dei maggiori costruttori extraeuropei presenti nel nostro continente, dove impiega oltre 17.600 persone nelle sue attività di design, ricerca e sviluppo, produzione, logistica, vendite e marketing. Lo scorso anno gli stabilimenti Nissan in Regno Unito, Spagna e Russia hanno prodotto oltre 675.000 veicoli, tra cui pluripremiati crossover, small-car, SUV, veicoli commerciali ed EV, tra cui Nissan LEAF, l’auto elettrica più venduta al mondo con il 96% di clienti pronti a raccomandarla agli amici. Attualmente, Nissan Europa propone una gamma innovativa e variegata, composta da 23 modelli a marchio Nissan e Datsun.



Torna all'archivio